Cos’è cosa

Questa domanda se la pongono in pochi,

eppure sappiamo che il tavolo è un tavolo che l’uomo è un uomo e se si stravolgesse tutto a partire dalla “convenzione del sistema”, perché la settimana è fatta da 7 giorni, perché il giorno da 24 h e perché c’è l’anno bisestile, perché la donna ha i capezzoli, cos’è il denaro cos’è l’euro, perché la porta si chiama così, perché la mela non si chiama pesca per esempio ? ci avete mai pensato da cosa è nato tutto?

Si fa riferimento ad Adamo ed Eva i primi uomo e donna per il cristianesimo e altre religioni, da li poi 4 mele hanno cambiato qualcosa nel mondo, la prima appunto la mela dove ci ha dato il libero arbitrio, quello che al giorno d’oggi sta scomparendo tra noi cittadini, ma forse c’è ancora una speranza, se no Platone si rivolterebbe in tomba per aver insegnato a questa gente sempre più demente e ignorante. La seconda è la mela di newton, la terza sono i Beatles e l’ultima è la Apple. Queste mele hanno cambiato tanto nella cultura, hanno condizionato, hanno fatto prendere delle scelte ben precise che la gente crede.

Adam and Eve
Adam and Eve (Photo credit: Wikipedia)

Parlando di libero arbitrio, ancora oggi nella società ma soprattutto nei quartieri, nei paesi, nelle famiglie vengono fatte delle scelte discutibili anche prese da un figlio o da una persona qualsiasi che vuole fare una vita di un’altro tipo magari non condivisa con i genitori oppure opposta a quello che gli avevano consigliato gli amici o anche lui stesso. Ecco penso che ognuno dopo una certa età debba essere in grado di capire quel che vuole fare e secondo me la direzione da seguire è prima ascoltare il proprio cuore poi tutti i sentimenti e poi capire anche la realtà di quel momento, cosa è meglio fare, ma non sempre è così si può andare anche “contro-corrente” e magari nascono nuove stelle calcistiche, nuovi idoli, nuovi musicisti, artisti, insomma il destino è un qualcosa da prendere in considerazione.

In conclusione, bisognerebbe rifondare la società, partire dall’insegnamento di Socrate e Platone dove sono nate le scuole di pensiero oggi scuole o università.. cioè permettere a tutti di poter ambire a 100 con le stesse “armi” cosa che non avviene, si dovrebbe studiare quel poco fino a 14 -16 anni e ridurre gli anni nelle varie scuole poi diventi maggiorenne e poi se vuoi studiare ancora vai all’università ma poi esci di lì e dovresti ambire alla Apple, alla IBM o alle società di alto livello non come ora che devi fare master e altri corsi per arrivare magari a 40 anni a lavorare dopo una vita a studiare; poi chi non volesse studiare dovrebbe aver accesso alle stesse cose di chi studia facendo corsi e puntando su volontariato per poi essere assunto se ti trovi bene e se lavori bene e ti piace con uno stipendio congruo, giusto e felice della tuo essere non avere !!!

Annunci