L’UMANITÀ

NOI VIVIAMO IN UNA SOCIETÀ RICCA, POTENTE E DISEGUALE.

L’Intro alle nazioni unite di Mujica emerito presidente dell’Uruguay, ha colto tutti di sorpresa parlando di questa nuova forma: la democrazia, e non più il potere forte delle banche e del CAPITALISMO, basato su D – M – D+ (merce – denaro e più) il denaro produce merce con l’industria le fabbriche poi una volta venduta ne produce di più incrementando investimenti a livello globale, in questa GLOBALIZZAZIONE fatta dal mercato, dobbiamo staccarci da questa visione signori abbiamo poco tempo per fare LA RIVOLUZIONE DELL’UOMO se no saranno dolori per i nostri figli e per l’umanità.

mujica e la vita il video parla chiaro è un colpo al cuore, ascoltatelo perché vi verranno i brividi.

L’uomo deve staccarsi da questa FINTA realtà, dobbiamo respirare aria nuova, perché abbiamo tutte le carte in regola per arrivare a creare una nuova visione di vita: dobbiamo pensare a lavorare di meno e tutti con dignità, equità e giustizia, dobbiamo far capire agli ipocriti che già domani possiamo cambiare, solo per il semplice fatto che la CRISI NON è ECOLOGICA MA POLITICA !! gli interessi banchieri, multinazionali, dei governi, personali soprattutto mafiosi in Italia stanno a difesa del sistema che non sta più in piedi. Noi siamo nati per la FELICITÀ, la vita è una sola non possiamo lavorare a vita, il lavoro è una parte della vita, dobbiamo staccarci da queste fasulle ideologie. 

“quando io compro qualcosa, o tu, non lo acquisti con il denaro; lo acquisti con il tempo della vita che hai dovuto spendere per avere questo denaro, ma con questa differenza, l’unica cosa che non si può comprare è la vita, la vita si spende ed è MISERABILE spendere la vita per perdere la LIBERTÀ” Pepe Mujica nel suo discorso prosegue dicendo che dobbiamo guardare ad una cultura differente e non possiamo permetterci guerre e invece le stiamo facendo per via di interessi globali, i nostri figli devono vivere FELICEMENTE USANDO LA NATURA E NON FACENDOSI DEL MALE !…. vi lascio con un post del parlamentare Di Battista sugli accordi.. da brividi cosa stanno facendo! SVEGLIATEVI SIGNORI 

fullsizerender

Annunci

LA VITA

La vita come opportunità, l’amore come percorso come costruzione di un mondo tuo, che decidi tu stesso di affrontare attraverso sfide giuste e sbagliate, sempre  in un cerchio, in un insieme preciso e specifico di obiettivi.

Andando nel dettaglio del significato dell’amore, possiamo trovare:

  1. AMORE PER AMICIZIA
  2. AMORE PER LA LA CONOSCENZA

Dobbiamo immaginare un mondo con al centro il potere dell’AMORE non i soldi. Platone ha puntato sull’EROS, dedicato alla bellezza esistente, L’AMORE PER IL CORPO ! mentre AGAPE, è un’amore dettato dall’anima, “puro”.

Ritornando tra noi, con il termine “vita” dobbiamo renderci conto dell’importanza che ci è stata data da un DIO, da qualcuno che ci ha chiamato per rendere l’umanità migliore per migliorare la vita, per riconoscere sentimenti, per amare (proprio come dice Nek nella sua canzone); l’uomo non sarà mai una macchina, non sprechiamo questa opportunità per essere ALTRUISTI VERSO QUALCUNO per arrivare ad UNA COMMUNITY come nei giochi, cioè, amarsi in tutto ciò che si crede e non solo ma aprirsi a 360° perché si possa ambire all’utopia essere spinti fino all’infinito, mai porsi limiti, non c’è nulla da perdere davanti alla vita, quindi “non sprechiamo il nostro tempo vivendo la vita di altri ma cercando di unire i puntini e credere al destino, al karma, all’istinto a qualsiasi cosa, perché unendo questi puntini e credere con il vostro cuore vi farà capire cosa volete fare. Ricercate sempre, perché bisogna amare quello che si fa, che sia il lavoro o sport o altro non importa, basta seguire un cammino. “SIATE NUDI”Steve jobs tenne un discorso ai laureati di Stanford nel 2005 spiegando queste 3 cose: unire i puntini, amore e perdita.

Quindi ogni giorno dovete pensare che potrebbe essere l’ultimo della vostra esistenza e porvi dei traguardi con i piedi per terra, dovete pensare cosa potreste fare per aiutare questo mondo per AMORE. (vi allego il link del video e sotto un sondaggio)

 

LA STORIA DEI PRINCIPI

Stavo pensando alla vita primitiva e la stavo accostando al giorno d’oggi, ma neanche tanti secoli fa, basta pensare quando si lavorava senza un pezzo di carta (diploma, o laurea o altro), quando si nasceva e si cresceva senza lo studio, senza questa PAROLA che è stata fraintesa fin dall’esistenza, cioè lo “studiare” non esiste, perché una persona può capire, leggere, ricordarsi. Questo mondo dovrebbe ritornare un attimo indietro e riprendere in mano i principi chiave e riadattarli a questo millennio pieno di tecnologie ed espansioni culturali sul web.

Si dovrebbe anche pensare di rimodernare la COSTITUZIONE, il DIRITTO CIVILE e tutto il resto, perché ci sono lacune e molti dubbi su tanti argomenti di questa nuova società TECNOLOGICA, potenzialmente esplosiva pericolosa culturalmente perché può pilotare può manipolare ancora più gravemente di adesso altro che regimi di più e questo l’ho colto da questi film (transcendence di Johnny Depp, Io robot di Will Smith); ho capito che la paura è la prima cosa che ti fa mettere allerta tutto, la testa la vita, il cuore, come i fatti successi a Parigi, ma quello è una lunga storia conseguenza di errori politici e tutt’ora non ancora risolti.

lavoro-400x225

Ritornando a noi, si deve ragionare pensando che l’uomo può lavorare per vivere anzi è una parte della vita il lavoro ma diminuirà perché le macchine faranno tutto e ci aiuteranno. questo processo ci sarà a prescindere. Quindi parlando di lavoro bisognerebbe eliminare qualsiasi discriminazione ( sessuale, religione, incapacità, oppure di carta, cioè diploma o terza media, uno impara anche senza studiare); altra cosa da potenziare sono i tirocini nelle aziende per poi portare all’assunzione; anche utilizzare dei piccoli stage durante il percorso scolastico, la pratica che serve moltissimo, “il saper fare (la pratica, il manovale)”, questa generazione con telefonini e che per un problema al frigorifero deve chiamare il tecnico, noo !! cerchiamo di svilupparci con tutte le informazioni che ci sono in giro, uniamole e usiamo quelle giuste (teoria e pratica). Poi per chi vuol “studiare” cioè capire nel dettaglio, analizzando tutto con la teoria può ambire alla nasa, alle ricerche (quelle vere), alla Apple, alla Google …. MA anche chi è operaio può ambire a questi traguardi senza discriminazioni che sia chiaro!!

in Conclusione nel mondo in cui vorrei che queste cose si avverassero, ci debba essere anche il comfort, ergonomia e sicurezza, cioè il lavoratore deve essere tutelato 100% e messo nelle condizioni massime di sicurezza e di lavoro migliore nello star bene fisicamente, mentalmente e di salute.

 

La RICERCA del BENE

Come facciamo noi a distinguere il bene dal male..è semplice noi da piccoli veniamo “dirottati” o meglio la mente, gli occhi tutti i nostri “sensori umani” ci dicono quello che è un bene per la società per la nostra vita e ciò che è il male. Poi ci sono delle circostanze delle situazioni che il “Bene” è scambiato con il “Male” perché magari nasci in un posto dove si fa la guerra o dove la realtà è mistificata, cioè cambiata e per quelle persone il bene è ammazzare persone per natura, per nascita perché ripropone il MITO DELLA CAVERNA DI CUI PARLA PLATONE. Mentre per Epitteto disse “veniamo al mondo senza avere nessuna nozione naturale del triangolo rettangolo, del semitono; ma le apprendiamo ciascuno mediante insegnamento tecnico …Del bene e male, invece, del bello e del brutto di ciò che si addice e non si addice. Poi c’è lo SCETTICISMO, una posizione che assume molteplici significati, in cui confluiscono un atteggiamento positivo e uno negativo, il primo consiste nella “ricerca” (porsi domande sulla verità del mondo e dell’uomo), il secondo consiste nel “dubbio” ossia nella consapevolezza di come sia impossibile arrivare ad una decisione definitiva sul contenuto di verità di ogni conoscenza.

…Gli anelli che collegati fra loro formano una catena rappresentano un’ unione di qualcosa di astratto oppure di concreto magari in riferimento alla vita o un simbolo che lega delle persone o l’amore stesso … Ecco gli anelli sono le basi e ognuno rappresenta un puntino un settore un ambito della vita. Uniti questi puntini formiamo il concreto, in questo caso formiamo la vita o la società completa di tutto. Parlando proprio di questi settori e analizzando il grande pensiero di prima e introducendo il concetto di conoscenza possiamo definire alcuni passaggi importanti: l’ANIMA E LA CONOSCENZA. Platone parlava della teoria delle idee, cioè considerava le idee prese dal pensiero cose già reali, diversamente da Aristotele suo allievo, ma con stretto rapporto tra sensazione e intelletto diceva che la conoscenza inizia sempre dai sensi, cioè che tutto deriva dai sensi. Bene queste 2 principali affermazioni compongono gran parte del capire attraverso la ragione, l’intelletto, i sentimenti e come disse Einstein “l’immaginazione è più importante della conoscenza”, la conoscenza attraverso i sensi (buon senso e l’uso dell’amore per le cose).

LA LIBERTÀ come POTERE !!

La libertà è quel potere che ti da la forza di essere autonomo e di non essere comandato da nessuno,  cioè di essere liberi di esprimersi su qualsiasi cosa, di fare, di agire è una forma molto anarchica ma secondo dei principi umani. Una forma di LIBERO ARBITRIO, essere per quel che si è liberi secondo la nostra volontà, anima, sentimenti queste forme molto profonde dell’umanità.

Ci siamo sempre battuti per essere più liberi possibili con tutti i tipi di proteste, guerre e atti simbolici forti, ma non siamo ancora arrivati alla libertà completa e voluta dai filosofi. Tutt’ora siamo in atto in un cambiamento italiano e mondiale del sistema Capitalistico, che sta crollando a pezzi e si sta polverizzando come nulla fosse. Possiamo trovare come simboli la STATUA DELLA LIBERTÀ e poi la grandissima VITTORIA DEI FRANCESI, con la scritta ” LIBERTÉ’ EGALITÉ, FRATERNITÉ” parole molto forti e di valore assoluto, perché rappresentano l’umanità descritta brevemente. Al giorno d’oggi abbiamo le carte COSTITUZIONALI E I DIRITTI UMANI, cioè la lotta continua per un mondo GIUSTO. LIBERTÀ = RISPETTO VERSO L’ALTRO.

0326New_York_City_Statue_of_Liberty

IL POTERE NON DEVE ESSERE DI UNA LOBBY/MULTINAZIONALE, DI UN GRUPPO DI PERSONE CON SCOPO DI LUCRO ! LA LIBERTÀ STA AL SINGOLO INDIVIDUO CHE FACENDO UNA SCELTA POLITICA PRENDENDO X PIUTTOSTO CHE Y IN QUALSIASI AMBITO CAMBIA IL MONDO da una piccola cosa, prende decisioni sportive, politiche e quotidiane come prendere un panino al McDonald’s o un panino fatto da se al supermercato.

Per un mondo perfetto basterebbe applicare queste leggi, regolamenti, testi, diritti, costituzioni chi ne ha più ne metta e difenderle in tutti i modi e in tutti i paesi per realizzare il sogno dei filosofi come Platone che 2000 anni fa raccontava questo mondo utopico, che al giorno d’oggi è possibile realizzare con buoni intenti da movimenti, associazioni e persone libere.

L’intelligenza si sta estinguendo…

Volevo cominciare a parlare di quella cosa che viene chiamata intelligenza.

Il titolo ne è la conferma di quel che sta succedendo nel mondo, a partire da qualsiasi cosa, che si parli di tecnologia, di politica, di sport, di tutto e di più, insomma quel che si fa nella vita. Succede che un giorno con degli amici cominci a parlare e si inizi una discussione e che pian piano entrando nel succo del discorso, nel profondo del ragionamento, qualcuno si perda o non riesce più a connettere, come succede ai giorni nostri come quando si dice “l’apparecchio non si connette …”, ma veniamo al dunque cos’è il ragionamento, cos’è l’intelligenza cosa sono tutte queste cose, uno se le chiederà almeno da ubriaco, si renderà conto magari che ogni persona la pensa in modo diverso o uguale o con piccole diversità nel pensiero che venga espresso.

Facciamo un esempio, quando si deve andare a comprare un cellulare, bisognerebbe non solo guardare quello che ti piace di più o perché è di moda o perché è più grande o più potente, ma una persona “intelligente” cercherebbe di informarsi  su una serie di cellulari propensi a lui o lei, così da poter decidere meglio, questo credo sia giusto, poi fatta questa valutazione si entra nei dettagli prima si guarda chi lo produce poi le caratteristiche e il design come uno meglio crede decide, purtroppo però non sempre è così o meglio si scelgono delle cose, cellulari in questo caso, oppure una lavatrice o un dentifricio ecc., si compra o ci si affida a tal prodotto o tal cosa perché o va di moda oppure perché è di quella società li, oppure ancora è più grande è più potente, poi magari si scopre che non era così magari e li giù dolori dopo aver speso più di 500 euro !!!

Stiamo diventando una società collusa, dobbiamo aiutarci tutti ecco perché vedo nel movimento 5 stelle un forte cambiamento, dobbiamo essere tutti amici o meglio come si diceva nell’antica Grecia tra greci, l’amicizia è il vero amore che unisce perché si condividono un’infinità di cose, sentimenti, emozioni, raccontare la vita e tanto altro sui social network. Io ad esempio aiuto la gente sui prodotti apple te un giorno mi aiuterai a  mungere la vacca, un’altro aiuta a stirare e così via, e basta discutere di cavolate, ci perdiamo in stupidaggini noi italiani, eppure se cambiamo noi cambierà il mondo, un profondo amore per quelli del sud italia perché sono persone magnifiche.

In conclusione se leggete bene ho parlato di tutto e se prendessi in considerazione soltanto una frase dovrei parlare di politica, di scienza, di società, di tantissime cose e penso sia impossibile perché noi tutti siamo ignoranti perché l’uomo è limitato come dicevano gli illuministi e i filosofi, noi dobbiamo non solo credere alla ragione ma spingerci oltre essere “romantici”, oltre alla ragione c’è il buon senso e appunto il dettaglio delle cose entrare nel profondo, emozioni, sentimenti, quello che si sente ascoltano musica o quando si ama una persona che sia uomo o donna. Ricordiamoci della libertà (la statua), il libero arbitrio e la democrazia quella vera però !!!

 

“Il sistema”

Volevo incominciare a discutere sulla parola “sistema”:

viene usata per descrivere tante cose, ad esempio il sistema capitalistico mondiale che ci affligge, anche il sistema convenzionale definito un container enorme di regole, a volte ingiuste, che devi rispettare perché dicono che ti ci devi abituare se no devi combatterlo come fanno premi nobel ed economisti come Stiglitz, Krugman, Zingales, per citarne alcuni e giornalisti come Saviano, Travaglio e tutti i cittadini (visti più deboli, perché contano poco), queste persone lottano per una vita degna, conoscono i fatti perché sono all’interno della vita, lavorano, capiscono dove è giusto o sbagliato andando oltre alla ragione, quindi un pensiero non illuminista ma bensì romantico toccando altri aspetti, l’onestà, la dignità umana e il buon senso.

English: Dante Alighieri's portrait by Sandro ...
English: Dante Alighieri’s portrait by Sandro Botticelli. Tempera 54,7 x 47,5 cm. (Photo credit: Wikipedia)

Sono qua per cercare di capire dove siamo, chi siamo, cosa facciamo, insomma ci poniamo domande sulla vita, almeno in pochi se lo chiedono perché non vedono uno scopo e una fine del perché viviamo e cosa serve l’uomo. Inoltre il saper giudicare debba seguire dei PRINCIPI precisi : valutare il “piatto in tavola”cioè quello che ti mettono davanti agli occhi per decidere, come quando devi decidere che cellulare devi comprare, per scegliere devi conoscere tutte le informazioni di ogni cellulare, ma questo è quasi impossibile per ciò almeno conoscere le cose principali di ognuno; poi essere obiettivi, ragionando apertamente e liberamente, nel senso che bisogna avere conoscenze informazioni, tutto il possibile per giudicare, oltre alla capacità di avere un pensiero aperto. “Non sprecate la vita di qualcun altro, non fatevi intrappolare dai dogmi, cioè vivere con i risultati del pensiero di altre persone. Non lasciate che il rumore delle opinioni altrui, offuschi la vostra voce interiore” Steve Jobs

L’uomo in tutti questi secoli ha cercato di migliorarsi ma per adesso non è riuscito a trovare la via migliore come viene citato da Dante all’inizio della divina con .. nel mezzo del cammin di nostra vita … proprio Platone aveva previsto come sarebbe arrivata la società, aveva previsto tutto e aveva costruito lui la società “perfetta” o almeno avvicinarsi come un asintoto (matematica). Nessuno è riuscito a capire come costruirla, almeno ci hanno provato ma con scarso successo, si parlava di rapporto d’amicizia di cui risultava il vero amore, l’aiutarsi tra persone, condividere pensieri. Oggi si può fare tutto, perché grazie alle innovazioni e alla ricerca si possono fare tante cose. Si parte con l’aiutarsi come condiviso dal movimento 5 stelle, nessuno deve soffrire, tutti devono avere le stesse opportunità di vita, sia un laureato che uno senza titoli, poi magari quello senza titoli trova più strada dell’altro.

Raccogliendo tutte le informazioni dalla nascita dei filosofi greci fino al giorno d’oggi si può constatare che attraverso tutti i grandi intellettuali vissuti in più di 2000 anni, compresi loro, avendo lasciato un loro pensiero si possa prendere spunto e  “COSTRUIRE” le basi di una società equa, giusta, senza diseguaglianze, ecc e queste cose le si trova nella costituzione italiana, la migliore al mondo ma mai applicata; costruite le basi il resto si fa da solo proprio come la casa.

Italiano: Platone ed Aristotele, dettaglio del...
Italiano: Platone ed Aristotele, dettaglio della “Scuola di Atene” di Raffaello, nelle stanze dei Musei Vaticani. (Photo credit: Wikipedia)

Per carità potete vivere felici senza farvi domande, senza darvi risposte, la gente sa ma lo mette in disparte questa cosa del sistema della vita, il fatto di vivere in una convenzione totale a certi piace a certi no . Per conoscere meglio il tutto dovete informarvi, leggere, avere capacità di argomentare e di saper capire il contesto attraverso le fonti che si hanno.

La vita è una domanda. La vita è un dono. Per farvi un po’ di conoscenza gustatevi il film “into the wild” parla del sistema contro l’anarchia diciamo più o meno. Un ragazzo che vuole uscire da tutto questo sistema che ti costringe a vivere secondo dei piani e delle regole troppo incatenate.