Scalare l’IMPOSSIBILE

E’ il periodo del TrentoFilmFestival, nel giorno della presentazione è salito sul palco dell’auditorium il grande alpinista e scrittore Reinhold Messner. Il tema principale del festival è dedicato alla montagna, al paesaggio e all’arrampicata.

Messner parla del fascino dell’ impossibile come una spinta utopica, desiderio, responsabilità, voglia emotiva di compiere l’impresa però non in quanto l’arrivare in cima alla montagna ma trovare il tipo di percorso più intrigante per uno scalatore. Nel ’78 l’impossibile diventa possibile (impossible is nothing) con Habeler scala l’Everest, la montagna più alta al mondo senza l’utilizzo delle bombole, diventando il primo nella storia. Durante queste scalate sono successe tragedie importanti nella storia, Messner perse il fratello, ci sono state altre cadute significative e di interi gruppi e questo ha fatto si che l’attenzione dei media verso questo “sport estremo” fosse messo a conoscenza di tutti.

L’alpinismo nasce più o meno nella metà dell’800, agli inizi le spedizioni venivano pagate dagli enti o dallo stato da ogni parte del mondo, poi successivamente si poteva andare in solitaria individualmente con i propri mezzi; lui stesso dice che chi non prende la decisione di fare non può fallire, lo dice perché ha compiuto più di 100 spedizioni, 31 sopra gli 8000m, ha saputo rischiare entrando nella storia, riscrivendola. Lui ci ricorda che i primi scalatori furono gli inglesi, erano i primi industriali ricchi, avevano tanto tempo libero quindi potevano permettersi l’approvvigionamento, il materiale per le uscite in gruppi.

CHAPEAU per quest’uomo !! concludendo ha parlato di futuro, “dobbiamo impedire alla tecnologia di spazzare via l’alpinismo o meglio la tecnologia non deve distruggere l’impossibile” in sostanza quello che voleva dire è che va bene essere aiutati dalla tecnologia ma non che distrugga l’EMOZIONE DI VIVERE L’ALPINISMO !!

Sicuramente le prossime generazioni non avranno sfide oltre l’Everest ma dovranno dare spazio alla CREATIVITÀ, libertà nella scelta dei percorsi e dell’apertura di nuove vie.

L’UMANITÀ

NOI VIVIAMO IN UNA SOCIETÀ RICCA, POTENTE E DISEGUALE.

L’Intro alle nazioni unite di Mujica emerito presidente dell’Uruguay, ha colto tutti di sorpresa parlando di questa nuova forma: la democrazia, e non più il potere forte delle banche e del CAPITALISMO, basato su D – M – D+ (merce – denaro e più) il denaro produce merce con l’industria le fabbriche poi una volta venduta ne produce di più incrementando investimenti a livello globale, in questa GLOBALIZZAZIONE fatta dal mercato, dobbiamo staccarci da questa visione signori abbiamo poco tempo per fare LA RIVOLUZIONE DELL’UOMO se no saranno dolori per i nostri figli e per l’umanità.

mujica e la vita il video parla chiaro è un colpo al cuore, ascoltatelo perché vi verranno i brividi.

L’uomo deve staccarsi da questa FINTA realtà, dobbiamo respirare aria nuova, perché abbiamo tutte le carte in regola per arrivare a creare una nuova visione di vita: dobbiamo pensare a lavorare di meno e tutti con dignità, equità e giustizia, dobbiamo far capire agli ipocriti che già domani possiamo cambiare, solo per il semplice fatto che la CRISI NON è ECOLOGICA MA POLITICA !! gli interessi banchieri, multinazionali, dei governi, personali soprattutto mafiosi in Italia stanno a difesa del sistema che non sta più in piedi. Noi siamo nati per la FELICITÀ, la vita è una sola non possiamo lavorare a vita, il lavoro è una parte della vita, dobbiamo staccarci da queste fasulle ideologie. 

“quando io compro qualcosa, o tu, non lo acquisti con il denaro; lo acquisti con il tempo della vita che hai dovuto spendere per avere questo denaro, ma con questa differenza, l’unica cosa che non si può comprare è la vita, la vita si spende ed è MISERABILE spendere la vita per perdere la LIBERTÀ” Pepe Mujica nel suo discorso prosegue dicendo che dobbiamo guardare ad una cultura differente e non possiamo permetterci guerre e invece le stiamo facendo per via di interessi globali, i nostri figli devono vivere FELICEMENTE USANDO LA NATURA E NON FACENDOSI DEL MALE !…. vi lascio con un post del parlamentare Di Battista sugli accordi.. da brividi cosa stanno facendo! SVEGLIATEVI SIGNORI 

fullsizerender

i Perché

Vi siete mai chiesti un perché della vostra vita, esistenza, il vostro scopo? una vita limitata per cosa ? perché ci hanno assegnato un compito: 

VIVERE E NON MORIRE – PACE E NON GUERRA – LIBERTÀ E NON SERVITÙ – DEMOCRAZIA E NON DITTATURA

Ma tornando a noi ad esempio, per quanto riguarda questa distinzione tra demos + crazia e dittatura .. di questi tempi possiamo dire che la dittatura può essere tutt’altro che negativa, perché ci possono essere delle filettature cioè dei diversi punti di vista, ad esempio una dittatura sobria, prendere tutte le cose positive e applicarle sotto forma di obbligo per uno stato, dall’altra parte la democrazia permette di ascoltare i cittadini come ci hanno insegnato i greci, (Socrate, Platone, Aristotele..) è possibile che succeda l’inverso da un possibile accordo positivo ad uno negativo perché se queste persone fanno interesse personale e non collettivo allora questa forma di democrazia cambia e diventa appunto dittatura negativa. Ecco come le carte in tavola possono cambiare da un momento all’altro, da questo spunto posso raccontarvi altri esempi ma basta questo per dimostrarvi che “le insidie sono dietro l’angolo”.  L’ambiguità è presente in tante cose e questo può portare a FRAINTENDIMENTI NELLA VITA QUOTIDIANA !

D’altra parte vi siete mai dati delle risposte ai perché ? vi siete INFORMATI, avete usato:

  1. immaginazione
  2. intelligenza (intelletto, Ragione)
  3. amore (attraverso sentimenti)
  4. Buon senso
  5. Conoscenza (personale che universale-scientifica)

Quindi arrivati a questo punto, viviamo per cosa ? perché dobbiamo lavorare ? perché c’è gente che prende 80 milioni l’anno e io devo “morire”? perché gli sportivi non lavorano, fanno fatica ma non fanno nulla per la società civile, la fanno per lo sport con i soldi che prendono, noi invece lavoriamo e stiamo alle regole (inutili,troppe e sbagliate) e non risolviamo nulla (causa politica) invertiamo questo mondo… POSSIAMO CAMBIARE PRESTO DOBBIAMO FARLO TUTTI INSIEME COME UNA FAMIGLIA UNITA !!

IL FESTIVAL REALE MA FINTO …

Ai primi di giugno a Trento si è tenuto come sempre il FESTIVAL dell’ECONOMIA spinto dalla PROVINCIA da più di un decennio, come da tradizione ci sono appuntamenti innovativi tra professoroni, aziende, dirigenti, i premi nobel tipo Stiglitz, Krugman, poi giornalisti come Roberto Saviano, direttori di banche mondiali, il presidente dell’Inps Tito Boeri, tanti altri esperti nei vari settori, per non parlare di tecnologia quelli che vogliono creare un’idea (azienda) dal nulla=start up o di crowdfunding di finanziamento attraverso la rete o di comunità e di altre realtà più democratiche e futuristiche basate sulla digitalizzazione e anche non. Dobbiamo implementare e testare nuove ambizioni perché dobbiamo spingerci verso l’utopia se giusto o sbagliato fare questa scelta piuttosto che altre.

Trento-Festival-of-Economics-2015-Nobel-Laureate-Joseph-Stiglitz-and-Tito-Boeri-Photo-by-Daniele-Mosna_graph_popup.png
Tito Boeri e Joseph Stiglitz (festival economia 2015)

Insomma ce ne parlano bene per 5 giorni poi tutti a casa a vivere la propria vita quotidiana, quando domani mattina possiamo applicare queste idee e metterle in pratica, discuterle senza burocrazia, senza intermediari, senza politica, senza passaggi, sotterfugi, richieste e soprattutto deleghe. Quello che si vuole è un’anarchia democratica poche leggi e uno stato che dia garanzie a una vita degna, salute per tutti, il tele-lavoro della 4 rivoluzione industriale; abbiamo paura di demagogia, di persone nuove, di inesperti ma finiamola che sono secoli che abbiamo avuto incapaci corruzione e fallimenti, cerchiamo di aprirci di mentalità e flessibilità, riguardiamo questa equità meno soldi allo sport, BASTA QUESTE DISUGUAGLIANZE, se no non si va da nessuna parte !

Gli argomenti, le tematiche scelte sono molte e variano con dettagli non di poco conto. Questo insegnamento, l’apprendimento nei luoghi di dibattito e la capacità di ascoltare e di farsi appunti, questo è un tipo di scuola dobbiamo anche superare la tradizione scolastica: il voto, il giudizio, le 10 materie a memoria… no basta ! eliminiamo questo sistema visto che in Finlandia, in Olanda stanno cambiando dall’istruzione la vita umana, rendendola più semplice e tranquilla senza tanti stress e dando a tutti la possibilità di arrivare a 100, senza discriminazioni di vario genere. Utilizziamo il digitale, i tablet e riprogettiamo la lezione come relazione BIUNIVOCA cioè il professore spiega per 10 minuti un progetto e poi gli alunni lo realizzano durante con gli strumenti appositi.

CAMBIAMO MENTALITÀ = L’UOMO HA BISOGNO DI SVAGO DI CAMBIARE DI PROVARE !!

 

Il nostro FUTURO

L’altro giorno al Trento Film Festival c’erano 2 persone molto influenti, soprattutto Luca Mercalli e poi Don luigi Ciotti; il secondo ha parlato della realizzazione dell’enciclica, questa lettera che il papa scrive di rituale su temi specifici: morali-sociali-etici di situazioni reali, indirizzata al vaticano (chiesa), una questione molto profonda, ricco di sentimenti, parlando di disuguaglianza di guerre inutili, ecc. di cose che dovrebbero dire i politici ma invece e purtroppo non è così, dall’altra parte invece un Mercalli pieno di dati, statistiche e documenti che già 30 anni fa l’ONU e ricerche mondiali invitarono le istituzioni in primis con i governi sul piano climatico-ambientale-umanitario, cioè  cominciare pian piano ad abbandonare l’ENERGIA FOSSILE (cosa che il governo Renzi ha invece favorito con il petrolio e non solo, vergognoso riconoscimento e regalo alle lobby) e di investire NELLE ENERGIE SOSTENIBILI, nelle RINNOVABILI si aprono immense prospettive di cambiamento di lavoro e di nuovi campi societari più puliti. Come visibile nell’immagine di copertina del post si nota che se continuiamo così aumenteremo di 5 gradi la temperatura sul pianeta e che andremo verso un’estinzione visto che si scioglieranno i ghiacciai della Groenlandia e con questo si alzeranno gli oceani di 1 m, causando migrazioni di popolazioni e di conseguenze gravissime come la copertura totale della florida sotto il livello dell’acqua come Venezia, Cesenatico, Rimini. Quindi non è il terrorismo il 1 problema di cause di migrazioni ma il Clima causato dall’uomo e dovuto all’industria: petrolio, carbone, emissioni di sostanze tossico – nocive e inquinanti che l’uomo e i macchinari emettono danneggiando l’umanità la natura stessa.

IMG_2075

In questa foto si evince che se continuiamo così andremo verso l’innalzamento del livello del mare/oceano come ho scritto mentre se seguiamo pian piano la linea viola e la linea arancione nella prima foto con tutta l’umanità che si adegua al cambiamento OBBLIGATORIO !! perché qua siamo su una barca e affondiamo tutti sia chiaro, qua non si tratta di sinistra, destra si tratta di UMANITÀ.

devo chiamare GOKÙ o ci svegliamo prima …. !?!? UOMO AVVISATO MEZZO SALVATO

Il dovuto

questa ipocrisia, questa vita senza soldi… cerchiamo di spingerci oltre come l’UTOPIA, ti permette di sognare e ti permette di migliorarti sempre.

Il futuro ci porterò senza se e senza ma a lavorare meno visto l’attrezzatura sempre più all’avanguardia con macchinari evoluti in ogni settore. Sarà tutto dovuto diventeranno tutti diritti acquisiti come avere LA CASA, IL CELLULARE, L’ACQUA, sono tutte cose che devono esserci sempre e per tutti.

L’uomo è nato per vivere quindi lavorerà a tratti, lo stipendio sarà gestito in maniera diversa non sono quei 600€ o 1600 al mese ma una cosa dovuta per dignità e per quel che dai, quindi reddito di cittadinanza più il lavoro quindi sarà tutto integrato poi certo se si fa di più questo verrà pagato perché i soldi ci sono (il cerchio della vita), se li hanno per le banche li hanno anche per noi !! più avanti si va, più i soldi spariranno, vivremo senza, invece bisogna stare attenti con i robot perché possono creare disagi .. una società automatizzata e autonoma in un mondo digitale che funzioni che sia efficiente ed efficace, semplificare tutto. Partiamo dai comuni che in primis devono inserire tutte queste normative per tutelare i cittadini, così come provincie e regioni. Ogni regione deve essere autonoma, poi ristringere i poteri a Roma sempre tutelando dei principi base;  regioni autonome cioè con le loro risorse e con ognuno un tribunale principale, aziende locali tutto ecologico-sostenibili questo è già l’oggi non il domani. Insomma gli stati uniti d’Italia e d’europa fatta all’americana ma strutturato meglio anche per il commercio, lavorare sul territorio migliorare le nostre terre, tutelare il made in Italy e il dazio alle aziende che vengono da fuori. SVEGLIAMOCI ORA PERCHÈ DOPO SARÀ TROPPO TARDI

Utilizzare il social per il lavoro LINKEDIN come curriculum personale.

Unire il mondo lavorativo con la scuola come fanno in Olanda, gli studenti provano le aziende il pomeriggio, diminuire le materie scolastiche e mettere quelle più importanti come diritto costituzionale, filosofia (come ragionare), utilizzare i tirocini per poi assumere; Mentre la scuola deve essere veramente digitale senza voti, basta giudicare puoi avere 6 insufficienze poi sei un mago in una materia, perché non possiamo sapere tutto di tutto.

Non possiamo laurearci tutti, non è questo il senso della vita ma non lo dico io !! che sia chiaro che un diplomato o un laureato possono raggiungere la nasa per esempio con la stessa facilità !! EQUITÁ ONESTÁ

APRIAMO IL CERVELLO SAREBBE ANCHE ORA …

LA SEMPLICITÁ

ANALIZZANDO .. dalla tecnologia che negli ultimi decenni si è evoluta tantissimo dalle ricerche effettuate prima, possiamo usufruire noi cittadini di prodotti terminati, i cosidetti, finiti; cioè tutti possono avere tutto. Bisogna considerare i diritti, l’acqua la salute la casa .. queste cose dei beni che non si possono togliere ai cittadini, definendoli inalienabili.

Partendo dai social, abbiamo la possibilità di confrontarci con tutti in diretta attraverso file audio, video, immagini, lettere, post o articoli (blog/siti), ma vengono meno le relazioni umane e siamo sempre più paurosi di vivere umanamente la vita. quindi stiamo attenti e non ficchiamoci troppo il naso, cerchiamo di capire che queste tecnologie ci servono molto ma che possiamo farne a meno o specialmente non dobbiamo abusarne per poi diventarne DROGATI.

Da questa situazione possiamo capire come il MONDO del LAVORO E SCOLASTICO si siano veramente DISTACCATI, perciò per risistemare dobbiamo inserire la tecnologia gradualmente e puntare ad eliminare il cartaceo sempre di più e far lavorare gli alunni con computer o tablet. Non solo utilizzare i tirocini per “testare” i giovani per fargli approfondire come si lavora per poi essere assunti oppure continuando a cercare quel che fa per voi, sempre alla ricerca della vostra idea, concetto che volete perseguire della vita, per tanto crederci sempre, MOLLARE solo dopo aver dato il 101%!!

La semplicità come primo passo “per un cerchio di vita“; perché io credo che arrivati ad un certo punto l’umanità si fermerà seppur continuando a migliorare, ma sarà satura, cioè avrà raggiunto la quasi perfezione in tutto, nel suo complesso di società, di organizzazione culturale a partire dall’ONESTÁ, ALLA SINCERITÀ, ALL’EDUCAZIONE, ALLA RESPONSABILITÀ ALL’AMORE AI DIRITTI PER FINIRE ALLA PACE VERA TRA POPOLI !!

IL BENE DEVE SEMPRE TRIONFARE … sempre se si tratti di questo ma con l’aggiunta di AMORE, INTELLIGENZA, IMMAGINAZIONE, SENSAZIONI E CAPACITÀ RELATIVE

La Piramide Rovesciata

In italia si dovrebbe cominciare a cambiare rotta, a partire dal potere. E’ proprio lì che si deve girare la piramide che per troppi anni se non decenni ha snobbato il fulcro, il succo della nostra esistenza. Noi umani siamo nati per vivere quei 80 anni mica per morire per 400€ mensili, il denaro è tutto un sistema marcio e sbagliato, quello che c’è adesso non è capitalismo è questo (guardatelo bene questo video).

Bisogna cominciare a vedere il futuro non il passato, SIAMO IL PASSATO CHE NON PASSA MAI; un paese regresso sempre con più vecchi e i giovani accaniti alle “droghe” delle slot machine, scommesse, alcol e droghe vere. Voglio ragionare da grande, investire nella cultura, nell’intelligenza, usare il cuore, questo è progresso di una civiltà con l’aiuto della tecnologia. Ristabilire i principi che la costituzione affermava e aggiornarla alla nostra epoca digitale. Dobbiamo mettere il CITTADINO davanti a tutte le cose poi sotto tutti gli altri con dei veri garanti senza conflitti d’interessi e con delle regole (non troppi vincoli) da rispettare ben precise.

01_01_04_img

Riprogettare un sistema è stupendo perché non pone limiti all’immaginazione soprattutto al mondo delle idee. Dobbiamo puntare sulla paideia greca, cioè sull’educazione – trasmettere conoscenze, esperienze, FORMARE LA PERSONALITÀ. La Cultura cioè insegnare la filosofia, l’arte della ricerca dell'”informazione” al giorno d’oggi bisogna chiamarla così, perché attraverso i canali più vari (internet, enciclopedie ed esperienze umane), si può conoscere, imparare e capire. Bisognerebbe poi parlare di Giustizia, o meglio “eudaimonia” felicità, insegnare il bene facendo capire cos’è l’ingiustizia, il male.

Dobbiamo mettere in pratica le nostre teorie e provarle, dalle parole ai fatti, “conta il campo non la conferenza stampa” come direbbero gli sportivi. Vi consiglio di partecipare e di dire la vostra nella società anche perché gli strumenti per cambiare ci sono, bisogna prima mandare a casa queste persone che ci stanno distruggendo un futuro e poi farci una super costituzione da non permettere più a nessuno di rovinarci.

Per approfondimenti seguitemi anche sul canale youtube, ci saranno video sempre su queste tematiche, MY CHANNEL

 

I CONCETTI CHIAVE DELL’UOMO

L’Onestà e la Dignità come grandi principi dell’uomo, proprio come diceva Pico della Mirandola, “la dignità consiste nel poter determinare la propria natura, nel poter scegliere che cosa essere”.

Ritornando a noi, questi termini molto vicini tra loro formano la vera entità dell’uomo, la PERSONA come conoscenza + uomo, possiamo aggiungerci la libertà, la quale la fa da padrone assoluto soprattutto nella nostra vita, pensate un po’ se ogni uomo avesse una libertà naturale, vivrebbe in perfetta sintonia, pace e armonia con tutti gli altri, cioè se ognuno di noi avesse un po’ di sagacia, il forte interesse che lo leghi alla giustizia ed energia mentale per perseverare con costanza nella sua adesione ad un interesse generale, resistendo ai piaceri della vita, potremmo riparlare di una forma di “anarchia-libertà”. Un altro significato di libertà lo troviamo con Spinosa partendo da questo grande concetto che vi descrivo sotto: il fine dello stato è la libertà, cioè quello di far si che gli uomini sfruttino le proprie funzioni mentali e fisiche in sicurezza usando la propria ragione e pensiero, (quello che manca ai politici).

Se no possiamo pensare allo STATO proposto da PLATONE, il quale doveva avere 2 principi chiave: 1. le classi dei custodi dello stato cioè governanti e guerrieri (difensori che non possono abusare del loro potere, scopi personali), e 2. lo stato (ente) deve controllare e organizzare la macchina cioè (aspetto sicurezza, sociale, economico..). Quindi si potrebbe creare un mondo quasi perfetto come un asintoto (cioè un qualcosa che tende sempre di più ad avvicinarsi ad un altra cosa senza mai toccarla); giustamente se si tende investire sulla cultura e nell’insegnamento del bene una persona non andrà a rubare o a fare del male quindi non serviranno la galera o il carcere … sempre pensieri molto “anarchici o utopistici”. Confido in una riflessione di tutto ciò perché 2000 anni fa questi grandi filosofi e saggi avevano predetto una società migliore ma anche basata su interessi personali e sporchi come al giorno d’oggi. Dobbiamo batterci per riportare i principi in casa nostra.

 

SPINGERSI OLTRE

Siamo sempre insoddisfatti, abbiamo sempre da recriminare su qualsiasi cosa… il mettersi in discussione, avere dei dubbi, sprona la gente, vorrebbe dire provocare o invogliare la gente a fare di più (come faceva fare steve jobs, visionario) a conoscere a fare qualsiasi cosa, lavorare, aiutare, a tutto nella vita. Quello che in questa società tecnologica manca è proprio l’incrocio, cioè meglio l’unione tra invenzione e innovazione, cioè integrare la tecnologia al meglio nella vita quotidiana, nei servizi istituzionali, lavorativi e del mondo dell’hobby. Quello che posso dire è che la Apple è stata capace come nessun altro di applicare questo concetto, ed è avanti anni luce, perché l’uomo in futuro lavorerà sempre di meno a causa di macchinari sempre più evoluti, (sempre con cautela e protezione).

IMG_3062

Dobbiamo sempre ricercare, come lo è la filosofia, l’arte del ricercare sempre, farsi delle domande ed esaminarle profondamente nei suoi rami più disparati possibili, mischiando immaginazione, scienza, scoperte, conoscenza e intelletto per creare una società “perfetta” (per quanto possa essere vera questa parola, almeno applicabile con i fatti, cioè migliorarsi sempre, noi stessi in primis poi gli altri). ricordiamo che l’uomo cambia idea, “la nostra società prevede sempre il dubbio, guai quelli che sono sicuri fino in fondo, il dubbio è PROPOSITIVITÁ” Cit. Bennato. Stiamo attenti a non abbandonare la partita perché possiamo regalare la vittoria all’avversario e creare dei “futuri alternativi” come diceva il vecchio Doc in (ritorno ali futuro) possiamo danneggiare le nostre future generazioni, come proprio il mondo attuale e così non va per niente bene.

Il risultato deve essere sempre a favore dei cittadini, che sia per se stessi o per qualcuno di importante o per una società giusta, degna e democratica. Combattere per i principi chiave, per i diritti, per le carte costituzionali (da migliorare – aggiornarsi ) farsi valere in tutti i modi, significa affrontare il proprio corpo-anima e conoscere in dettaglio tutti i problemi per poi migliorarli o capirli. il bene deve trionfare, w Luke Skywalker !!