LA STORIA DEI PRINCIPI

Stavo pensando alla vita primitiva e la stavo accostando al giorno d’oggi, ma neanche tanti secoli fa, basta pensare quando si lavorava senza un pezzo di carta (diploma, o laurea o altro), quando si nasceva e si cresceva senza lo studio, senza questa PAROLA che è stata fraintesa fin dall’esistenza, cioè lo “studiare” non esiste, perché una persona può capire, leggere, ricordarsi. Questo mondo dovrebbe ritornare un attimo indietro e riprendere in mano i principi chiave e riadattarli a questo millennio pieno di tecnologie ed espansioni culturali sul web.

Si dovrebbe anche pensare di rimodernare la COSTITUZIONE, il DIRITTO CIVILE e tutto il resto, perché ci sono lacune e molti dubbi su tanti argomenti di questa nuova società TECNOLOGICA, potenzialmente esplosiva pericolosa culturalmente perché può pilotare può manipolare ancora più gravemente di adesso altro che regimi di più e questo l’ho colto da questi film (transcendence di Johnny Depp, Io robot di Will Smith); ho capito che la paura è la prima cosa che ti fa mettere allerta tutto, la testa la vita, il cuore, come i fatti successi a Parigi, ma quello è una lunga storia conseguenza di errori politici e tutt’ora non ancora risolti.

lavoro-400x225

Ritornando a noi, si deve ragionare pensando che l’uomo può lavorare per vivere anzi è una parte della vita il lavoro ma diminuirà perché le macchine faranno tutto e ci aiuteranno. questo processo ci sarà a prescindere. Quindi parlando di lavoro bisognerebbe eliminare qualsiasi discriminazione ( sessuale, religione, incapacità, oppure di carta, cioè diploma o terza media, uno impara anche senza studiare); altra cosa da potenziare sono i tirocini nelle aziende per poi portare all’assunzione; anche utilizzare dei piccoli stage durante il percorso scolastico, la pratica che serve moltissimo, “il saper fare (la pratica, il manovale)”, questa generazione con telefonini e che per un problema al frigorifero deve chiamare il tecnico, noo !! cerchiamo di svilupparci con tutte le informazioni che ci sono in giro, uniamole e usiamo quelle giuste (teoria e pratica). Poi per chi vuol “studiare” cioè capire nel dettaglio, analizzando tutto con la teoria può ambire alla nasa, alle ricerche (quelle vere), alla Apple, alla Google …. MA anche chi è operaio può ambire a questi traguardi senza discriminazioni che sia chiaro!!

in Conclusione nel mondo in cui vorrei che queste cose si avverassero, ci debba essere anche il comfort, ergonomia e sicurezza, cioè il lavoratore deve essere tutelato 100% e messo nelle condizioni massime di sicurezza e di lavoro migliore nello star bene fisicamente, mentalmente e di salute.

 

le notizie di oggi – IL GIORNALISMO

L’altro giorno stavo sfogliando dei siti-blog e apprendo una notizia importante sulla ricerca – scoperta sull’Hiv,  quello che vedo e che sento, soprattutto in Italia è che non si è visto muovere un dito, nella scrittura di un articolo o di un annuncio in tv, nemmeno l’ombra su Repubblica sul Corriere. Ovviamente scoperta italiana all’estero e pubblicata da NATURE, poi il vuoto, solo qualche ente locale e le associazioni per combattere l’AIDS MONDIALE. Nel bel paese  si parla sempre delle stesse cose, e magari fa più notizia (la non notizia) la politica sempre, perché è sempre lei in primis !!

Pensando che in Italia i giornali stanno sempre con i partiti con i poteri forti ma mai una notizia vera e degna di un ragionamento di buon senso, sempre a parlare di calcio o di cose che deviano l’informazione per focalizzarsi su temi meno importanti. Nel giornalismo voglio che si usino più informazioni, perché è conoscenza, obiettività, ricerca della verità della notizia, utilizzare fotografie, social network tutto quello che permette poi all’utente di apprendere bene l’accaduto, senza lunghi romanzi. Chiediamo (popolazione):

  1. mettiamo che ogni persona può aprirsi un blog e che sia tutelato nei sui principi chiave, se non li rispetta ovviamente ci saranno sanzioni;
  2. deve esserci la libertà di informazione e democrazia nel rispetto di tutti con inserimento di tablet e di editoria non più cartacea ma digitale nella società !!

Come terza cosa mi piacerebbe molto che venisse preso come lavoro, fare il blogger o lo youtubers come lo è già soprattutto all’estero, utilizzo di lavoro telematico creerebbe post di lavoro e opportunità enormi !

IL TELELAVORO

Questa parola in Italia è finta, non si riesce mai a coinvolgere le parti, cioè le istituzioni, gli organi competenti e le persone volenterose nell’iniziare questo MAGNIFICO percorso. Prendiamo per esempio il blogger o il videoblogger che tuttora sono affidati a youtube o ai siti come wordpress e altri, si potrebbe ISTITUIRE nelle agenzie un metodo di pagamento e di LAVORO AUTONOMO con GARANZIE, DI STRUTTURE E DI STRUMENTAZIONE adeguata per iniziare questo nuova idea di INFORMARE. Poi si deve inserire il LIBERO LAVORO, che cos’è, è un nuovo modo di lavorare cioè FLESSIBILITÀ – SOSTENIBILITÀ e un progetto finalizzato per bene e scritto bene da chi dovrebbe (politici).

Il magnate della Virgin disse “contano i risultati, non il tempo in ufficio” così lui è riuscito a cancellare l’orario di lavoro, conta la QUALITÀ NON LA QUANTITÀ !! questo anche per il lavoro in generale e del futuro che ci vedrà noi uomini sempre meno operativi in vista dell’arrivo dei robot e dei macchinari che semplificheranno l’operato umano. Stiamo attenti alla tecnologia però non abusiamo !!!

Siamo in un momento di rivoluzione culturale che ci aspetta da anni, soprattutto in Italia dove potremmo sfruttare questo settore che in America e in Europa viaggia tantissimo. Non serve fare utopia o demagogia ma servono FATTI e le persone per cambiare rotta. Domani mattina da un’idea presa da altri paesi la si può modificare e mettere in questo bellissimo paese stupendo ma non sfruttato. A breve un video sul mio canale #youtube per chi volesse guardarsi altri video ecco il link :

https://www.youtube.com/user/cramtom/videos

Il Lavoro

In Italia, In Grecia, In Spagna… in particola modo nel bel paese (italia) dal 1980 in poi non si è fatto altro che LUCRARE, che lasciar stare i PROBLEMI della vita quotidiana; si sono fatti errori in politica come al di fuori e nelle Aziende.

Abbiamo inserito PERSONALE INADEGUATO nelle SOCIETÀ’, NELLE ISTITUZIONI contribuendo a rendere inefficaci i SERVIZI comunali, regionali e accessibili ai CITTADINI.

TANTI ITALIANI sono “scappati” all’estero perché avevano visto e previsto il tracollo di tutto nei tempi ancora buoni, ora la situazione per via della politica ma soprattutto delle persone che non riescono a CAPIRE le PAROLE DALLE parole, si aggrappavano ai politici, senza partecipare e domandarsi il perché di questo macello.

Parlando del mondo del LAVORO, possiamo sederci tutti quanti e scrivere un’idea un programma; quello che il movimento 5 stelle ha fatto con l’aiuto della rete in maniera democratica. Facciamo una sintesi breve di come si potrebbe vedere il futuro lavorativo almeno qui da noi:

  1. eliminare tutti gli sgravi FISCALI, (diritto tributario) le tasse (irpef, irap e altre forme)alle aziende per ASSUMERE NUOVI GIOVANI
  2. puntare sul VOLONTARIATO, per poi arrivare allo stage e all’assunzione completa
  3. cominciare a inserire nelle SCUOLE il lavoro, come all’estero, cioè più PRATICA, laboratori e poter toccare materiali che si usano all’interno di un’azienda

vi invito a seguirmi sul mio canale youtube dove già da un anno sto facendo video sulla società e a breve implementerò queste cose toccando ogni settore, ambito.

https://www.youtube.com/channel/UCEKiW0HB3hIPMpdyr2l–3w