Tecnologia = UOMO?

…Chip a 7 manometri, Hardisk nell’atomo, VR (realtà virtuale), computer quantistici, dove ci spingeranno tutte queste innovazioni ?! Sempre più spinti dalla tecnologia super avanzata e tutti connessi in un mondo sempre più Virtuale Online potremmo essere sostituiti dai robot come in “io robot, film”. Come afferma Stephen Hawking l’uomo necessita di un governo mondiale per evitare il pericolo di essere dominati dalla tecnologia.

Fra poco spariranno pure le Sim, si cambierà operatore attraverso il software integrato o con delle e-sim, le patenti della macchina non ci saranno più, daremo spazio alle macchine pilotate automatizzate elettriche, ci sono già i bitcoin, denaro virtuale.

Possiamo pensare di avere un collegamento per sempre con tutti i macchinari e sapere in tempo reale cosa succede alla nostra casa – domotica, facciamo spazio anche al co-housing, al car sharing, car pooling, andiamo su una società basata sul possesso temporaneo perché non possiamo più permetterci di pagare un prezzo così alto per dei beni che devono essere accessibili a tutti, faccio riferimento al grande lavoro fatto da ELON MUSK il ceo di Tesla che renderà accessibile a tutti la sua auto 3.0 nel 2018-2020, qualche anno fa era impensabile che il prezzo di una tesla potesse passare da 150.000 euro a soli 40.000 circa, FANTASTICO !!

Tesla-Model-E

Ogni giorno scopriamo nuove forme di vita nel nostro pianeta, gli stessi scienziati  ignorano il numero totale delle forme viventi, la ricerca scientifica procede in modo esponenziale sia sulla terra, nel sistema solare e nell’universo, si viaggia verso l’infinito, ma è spaventoso pensare che poi non conosciamo noi stessi come diceva Freud. L’uomo ogni 100 anni compie delle rivoluzioni ma nel cammino lascia delle buche quindi la sfida di adesso è di fermarsi e sanare queste mancanze per portare la società ad un riequilibrio!

Annunci

Evoluzione tecnologica o umana ?

Settembre il mese degli INIZI, la scuola, il lavoro e si ricomincia a pensare alla tecnologia, ai progetti del futuro dell’umanità della scienza insomma ricercare nuove forze da mettere in tutti i campi.

Appena concluso l’IFA di BERLINO dove tutte le società – aziende hanno presentato tutti i loro prodotti tra cui orologi, cellulari, un’ evoluzione sulla domotica, una casa del futuro, tutta integrata tra internet applicazioni e i mobili o lavastoviglie e altri accessori sempre connessi per permettere all’utente anche lontano di pilotare casa sua. (il mondo connesso, la casa-foto)

domotica3

Poi i soliti grandi eventi delle big come Apple, Google o Microsoft, le quali presentano grandi innovazioni o cambiamenti sostanziosi oppure degli aggiornamenti sempre a migliorare il tutto. Poi per le altre aziende sempre rilevanti ci sono queste fiere internazionali importanti per far conoscere alla stampa tutto, ma soprattutto ai cittadini. In questi ultimi anni la tecnologia è satura oppure si è “fermata” perché per esempio in un telefono cellulare cosa potranno mai aggiungere ? allora queste grandi aziende e per prima Apple si spostano su altri mercati magari meno saturi e privi di una vera tecnologia che possa semplificare tutto e che possa aiutare l’uomo in positivo e di sistemarla o di implementare il digitale (nuove risorse tecnologiche).

Un’altro ramo importante è la ricerca, la ricerca scientifica e tecnologica, integrare parti biomeccanica e tecnologia 3d con le stampanti sia per costruire case che oggetti che nel mondo della medicina, sono scoperte importanti e risorse che miglioreranno sempre di più e che bisogna sfruttare e implementare nella società di noi oggi subito. (stampante 3d con filamento di plastica- foto)

makerbot-replicator-2_t

Insomma la tecnologia dovrebbe servire all’uomo per semplificare la vita e più avanti per sostituire il lavoro all’uomo, tutto attraverso macchine, ovviamente dobbiamo stare attenti al modo in cui le utilizziamo e a chi le controlla… che non vengano fuori guerre anche li come succede nei film di fantascienza !!!

LA TECNOLOGIA CHE AIUTA L’UOMO

Pensandoci bene la tecnologia, non soltanto può aiutare l’uomo ma sostituirlo completamente. Questo però non deve essere un rischio, perché se no facciamo la fine che facciamo guerre inutili o come succede in certi film vedi ( io robot di Will Smith o Transcendence di Johnny Depp) nel quale il nemico o il lato oscuro vince o il male trionfa o fa vedere la parte negativa della tecnologia. Il pericolo quindi c’è e sarebbe l’uso incontrollato di questo mondo high tech senza dare delle regole o dei principi come lo è la costituzione per ogni paese e che deve essere aggiornata alla realtà e al nostro mondo di oggi per prevenire che in un futuro non troppo lontano ci siano guerre tra l’uomo e dei robot o dei sistemi informatici potentissimi che controllano ancora peggio di quello che è ora la politica e le banche.

l’uso della tecnologia deve essere di aiuto o di sostituzione all’uomo ma in bene non in male e per decidere questo dobbiamo costruire delle basi partendo proprio da una COSTITUZIONE 3.0.

Proviamo ora a immedesimarci nel futuro o in un domani con queste tecnologie robotiche, che mondo sarebbe dove l’umanità non lavorerebbe più e tutto il lavoro verrà svolto dai robot?? sempre che i robot siano nel bene e non progettati per sterminarci ….. insomma l’ho messa molto sul banale però diciamo che secondo delle idee di oggi e di quello che vediamo ora con i robot o i droni o il ricostruire cose con stampanti 3d anche organi dell’uomo…. dobbiamo farci delle domande e darci delle risposte:

irobot

perché ? cosa ci serve la tecnologia ? cosa ci può dare nella vita ? dobbiamo non abusarne per riportare realtà umana tra di noi sempre. Fatevi 2 calcoli e pensateci su perché i pericoli sono sempre in agguato !!

le notizie di oggi – IL GIORNALISMO

L’altro giorno stavo sfogliando dei siti-blog e apprendo una notizia importante sulla ricerca – scoperta sull’Hiv,  quello che vedo e che sento, soprattutto in Italia è che non si è visto muovere un dito, nella scrittura di un articolo o di un annuncio in tv, nemmeno l’ombra su Repubblica sul Corriere. Ovviamente scoperta italiana all’estero e pubblicata da NATURE, poi il vuoto, solo qualche ente locale e le associazioni per combattere l’AIDS MONDIALE. Nel bel paese  si parla sempre delle stesse cose, e magari fa più notizia (la non notizia) la politica sempre, perché è sempre lei in primis !!

Pensando che in Italia i giornali stanno sempre con i partiti con i poteri forti ma mai una notizia vera e degna di un ragionamento di buon senso, sempre a parlare di calcio o di cose che deviano l’informazione per focalizzarsi su temi meno importanti. Nel giornalismo voglio che si usino più informazioni, perché è conoscenza, obiettività, ricerca della verità della notizia, utilizzare fotografie, social network tutto quello che permette poi all’utente di apprendere bene l’accaduto, senza lunghi romanzi. Chiediamo (popolazione):

  1. mettiamo che ogni persona può aprirsi un blog e che sia tutelato nei sui principi chiave, se non li rispetta ovviamente ci saranno sanzioni;
  2. deve esserci la libertà di informazione e democrazia nel rispetto di tutti con inserimento di tablet e di editoria non più cartacea ma digitale nella società !!

Come terza cosa mi piacerebbe molto che venisse preso come lavoro, fare il blogger o lo youtubers come lo è già soprattutto all’estero, utilizzo di lavoro telematico creerebbe post di lavoro e opportunità enormi !

IL TELELAVORO

Questa parola in Italia è finta, non si riesce mai a coinvolgere le parti, cioè le istituzioni, gli organi competenti e le persone volenterose nell’iniziare questo MAGNIFICO percorso. Prendiamo per esempio il blogger o il videoblogger che tuttora sono affidati a youtube o ai siti come wordpress e altri, si potrebbe ISTITUIRE nelle agenzie un metodo di pagamento e di LAVORO AUTONOMO con GARANZIE, DI STRUTTURE E DI STRUMENTAZIONE adeguata per iniziare questo nuova idea di INFORMARE. Poi si deve inserire il LIBERO LAVORO, che cos’è, è un nuovo modo di lavorare cioè FLESSIBILITÀ – SOSTENIBILITÀ e un progetto finalizzato per bene e scritto bene da chi dovrebbe (politici).

Il magnate della Virgin disse “contano i risultati, non il tempo in ufficio” così lui è riuscito a cancellare l’orario di lavoro, conta la QUALITÀ NON LA QUANTITÀ !! questo anche per il lavoro in generale e del futuro che ci vedrà noi uomini sempre meno operativi in vista dell’arrivo dei robot e dei macchinari che semplificheranno l’operato umano. Stiamo attenti alla tecnologia però non abusiamo !!!

Siamo in un momento di rivoluzione culturale che ci aspetta da anni, soprattutto in Italia dove potremmo sfruttare questo settore che in America e in Europa viaggia tantissimo. Non serve fare utopia o demagogia ma servono FATTI e le persone per cambiare rotta. Domani mattina da un’idea presa da altri paesi la si può modificare e mettere in questo bellissimo paese stupendo ma non sfruttato. A breve un video sul mio canale #youtube per chi volesse guardarsi altri video ecco il link :

https://www.youtube.com/user/cramtom/videos