che cos’è la vita

Ci siamo già posti il perché di tutto.. “chi sono” “da dove vengo” “lo scopo della vita” … insomma tutte domande a cui bisogna capire il perché di questo piuttosto che di quell’altro, l’ovvietà non si deve dare per scontata. Anassimandro disse che l’origine di tutto è l’ápeiron cioè l’indistinto una mescolanza indefinita da dove scaturirebbero tutte le cose e quindi non dall’acqua come diceva Talete. Si cominciò con Eraclito (poi Lavoisier) tutto scorre, ogni cosa muta, tutto diviene .. un cessante movimento il nostro cosmo, lui invece sostenne che il fuoco fosse il simbolo del divenire. il grande Parmenide disse ” la caratteristica fondamentale dell’essere è la sua esistenza, quindi l’essere è unico, illimitato, eterno, immobile. Empedocle disse che acqua fuoco terra e aria combinandosi con loro formarono amore e odio questi 2 principi cosmici da cui dovremmo lottare per la sopravvivenza per poi ritornare alla lotta fra opposti, il mondo lotta attraverso una separazione ingiustizie tra esseri viventi ma ciò che nasce deve morire e ritornare nell’indistinto rigenerarsi. per concludere Anassagora disse che ogni singola cosa è composta da tutto cioè da materia.

Detto tutte queste cose mi attingo a racchiudere un sistema perfetto:

  • l’uomo deve riconoscere i sensi(cuore-sentimenti) e la razionale (intelletto – ragione)
  • implementare l’immaginazione come disse Einstein (l’imma. è più importante della conoscenza)

Il senso della vita è secondo me il casino più difficile perché capire a 20 anni quello che si vuole fare della vita è un’utopia mostruosa in questa società basata sul nulla ritornando a noi è proprio così, forse quando avremmo un mondo senza confini con diritti al 100% potremmo essere felici e trovare il senso della vita di tutti i cittadini, senza pensare a queste cose come i bot o un cct. Ma vi pare un mondo reale? dai su ragioniamo bene che il mondo perfetto di Platone esiste, basta orgoglio, pazienza e voglia.

La vita è fatta da equilibrio “vivere secondo ragione” come mi pare ovvio dalla foto di copertina, dobbiamo sicuramente approfondire nelle scuole di pensiero.

 

Annunci