la partita dell’umanità

Tutti quanti ambiamo a essere i più grandi al mondo, siamo tutti gelosi, invidiosi di noi stessi (umani).

l’apparire ricchi ci strega, ci investe di distrazioni, ci allude al razzismo come fu per Platone; questa società ci nutre di cattiveria piena di differenze sociali sempre più abissali, ci si incattivisce pure nei confronti di quel che resta di un puzzle distrutto, siamo costretti a vivere con egoismi di estremo livello, come in un videogioco dove la modalità sfreccia sull’esperto e stenti a iniziare la partita e sei già morto. È una società basata sull’assurdo, sui falsi che ci sono nel mondo, da questa ipocrisia capitalistica legata ai soldi. Perché è proprio vero che se hai soldi sei benestante e apprezzato e RISPETTATO E TEMUTO, quello che non tollero è che il livello purtroppo si è alzato ma non delle istituzioni e della cultura ma del degrado, tutto l’opposto !

In un mondo che, prigioniero è… come disse Lucio Battisti siamo vittime e schiavi di questo sistema malato con tantissime discriminazioni e addirittura più di una volta, anche perché le guerre ci sono anche se non le vediamo o ci sono nei paesi dove abbiamo conflitti di interessi economici e politici.

Ritornando sul tema per approfondirlo bisogna parlare a monte, cioè non possiamo pensare che questo sistema possa andare avanti perché è come il coyote che è arrivato a camminare sul vuoto di un precipizio però basta un nulla per cadere, se guarda giù cade se invece guarda su vive. Questa economia che da un momento all’altro può esplodere ma non lo fa perché gli stessi artefici, cioè banchieri, politici, persone di altissimo rilievo come il gruppo BILDERBERG tengono il sistema a galla che presto affonderà per volere di qualcuno: del popolo? io lo spero, l’uomo ha diritto di evolversi, e lo deve con le rivoluzioni, questa sarà lunga ed estenuante ma la più importante perché si parla di lavoro e soprattutto il reddito per tutti, quello universale come diceva Elon Musk (CEO di Tesla).

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...