LA STORIA DEI PRINCIPI

Stavo pensando alla vita primitiva e la stavo accostando al giorno d’oggi, ma neanche tanti secoli fa, basta pensare quando si lavorava senza un pezzo di carta (diploma, o laurea o altro), quando si nasceva e si cresceva senza lo studio, senza questa PAROLA che è stata fraintesa fin dall’esistenza, cioè lo “studiare” non esiste, perché una persona può capire, leggere, ricordarsi. Questo mondo dovrebbe ritornare un attimo indietro e riprendere in mano i principi chiave e riadattarli a questo millennio pieno di tecnologie ed espansioni culturali sul web.

Si dovrebbe anche pensare di rimodernare la COSTITUZIONE, il DIRITTO CIVILE e tutto il resto, perché ci sono lacune e molti dubbi su tanti argomenti di questa nuova società TECNOLOGICA, potenzialmente esplosiva pericolosa culturalmente perché può pilotare può manipolare ancora più gravemente di adesso altro che regimi di più e questo l’ho colto da questi film (transcendence di Johnny Depp, Io robot di Will Smith); ho capito che la paura è la prima cosa che ti fa mettere allerta tutto, la testa la vita, il cuore, come i fatti successi a Parigi, ma quello è una lunga storia conseguenza di errori politici e tutt’ora non ancora risolti.

lavoro-400x225

Ritornando a noi, si deve ragionare pensando che l’uomo può lavorare per vivere anzi è una parte della vita il lavoro ma diminuirà perché le macchine faranno tutto e ci aiuteranno. questo processo ci sarà a prescindere. Quindi parlando di lavoro bisognerebbe eliminare qualsiasi discriminazione ( sessuale, religione, incapacità, oppure di carta, cioè diploma o terza media, uno impara anche senza studiare); altra cosa da potenziare sono i tirocini nelle aziende per poi portare all’assunzione; anche utilizzare dei piccoli stage durante il percorso scolastico, la pratica che serve moltissimo, “il saper fare (la pratica, il manovale)”, questa generazione con telefonini e che per un problema al frigorifero deve chiamare il tecnico, noo !! cerchiamo di svilupparci con tutte le informazioni che ci sono in giro, uniamole e usiamo quelle giuste (teoria e pratica). Poi per chi vuol “studiare” cioè capire nel dettaglio, analizzando tutto con la teoria può ambire alla nasa, alle ricerche (quelle vere), alla Apple, alla Google …. MA anche chi è operaio può ambire a questi traguardi senza discriminazioni che sia chiaro!!

in Conclusione nel mondo in cui vorrei che queste cose si avverassero, ci debba essere anche il comfort, ergonomia e sicurezza, cioè il lavoratore deve essere tutelato 100% e messo nelle condizioni massime di sicurezza e di lavoro migliore nello star bene fisicamente, mentalmente e di salute.

 

Annunci

2 pensieri su “LA STORIA DEI PRINCIPI

  1. Piero Gorgi

    Mannaggia hai ragione! Io ho il diploma di terza media, al liceo i professori mi dicevano di pensare per risolvere i problemi ma se c’è già tutto su wikipedia cosa penso a fare! Anche nel mondo del lavoro ho già provato a farmi assumere a google dicendo che sto lì e imparo, tanto prendo l’ipad e trovo tutto, ma niente vogliono proprio uno che sappia fare le cose. Quand’è che la gente capirà che smazzarsi a ragionare non serve visto che qualcun altro l’ha già fatto e a me basta andare a informarmi su wikipedia!!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...